Sembra l’inizio di una commedia o di un film d’azione, ma in realtà non lo è affatto. C’è sempre molta paura quando un animale scappa dal circo, soprattutto quando è una tigre a farlo. Seppure siano addomesticati, questo genere di animali rappresentano un pericolo soprattutto per loro, che non sanno dove andare e come sopravvivere all’esterno della struttura in cui sono stati cresciuti.

Una tigre scappa dal circo di Vienna: è il caos

La notizia, certamente allarmante, ha gettato i cittadini di Roma e provincia nel caos. La tigre è fuggita dal Circo di Vienna ed è subito andata in direzione Viterbo. La Cassia Bis, in direzione Roma, è stata subito bloccata dai carabinieri.

Certo, il rischio che la tigre, per autodifesa, aggredisse i cittadini era molto alto. Di conseguenza, i carabinieri hanno diramato un comunicato, invitando il traffico sulla Cassia Bis a fermarsi e dicendo ai cittadini di restare chiusi in auto e di non uscire per nessun motivo.

È stato un momento adrenalinico e al contempo di terrore puro, così ci viene raccontato da coloro che l’hanno vissuto e dai carabinieri. Una tigre è un animale bellissimo, tuttavia può rivelarsi estremamente pericolosa. Nei villaggi indiani, per esempio, questa specie rappresenta la prima causa di mortalità.

Certo, la tigre, in questo caso, è abituata a stare a fianco degli umani. Tuttavia, non si sa mai come può reagire un animale all’esterno dell’habitat, purtroppo non naturale, in cui è stato allevato.

I domatori sono intervenuti a fianco dei carabinieri

Proprio per questo motivo, è stato necessario agire in fretta e mettere in sicurezza la zona.

I domatori hanno preso parte alla spedizione per recuperare la tigre insieme ai carabinieri. Hanno collaborato nel migliore dei modi, affinché nessuno si facesse male e la tigre non venisse presa di mira dai cacciatori.

Gli automobilisti che sono rimasti bloccati nel traffico hanno vissuto un momento davvero particolare. Molti si stavano dirigendo al lavoro, altri stavano tornando a casa e qualcuno era impegnato nelle attività quotidiane di tutti i giorni. Insomma, quasi un momento noioso che è stato improvvisamente spezzato dalla notizia della fuga della tigre.

«Sembrava di essere in una savana», ha commento qualcuno, scherzandoci su, una volta che il pericolo fosse scampato.

La tigre ha vissuto pochi attimi di libertà

I carabinieri sono intervenuti subito: «Non uscite dalle vostre vetture». Inizialmente, la paura era che ci fosse un terrorista o che fosse accaduto qualcosa di terribile. Poco dopo, arriva un’ulteriore specificazione: è scappata una tigre dal circo di Vienna.

Non ha vissuto molti attimi di libertà, la Tigre, perché i domatori hanno avvertito immediatamente le autorità. La tigre si stava dirigendo sulla Cassia, in direzione di Viterbo.

I domatori sono giunti sul posto con il camion del circo, per permettere all’animale di riconoscere il posto. La faccenda è durata solo pochissime ore: in compenso, lo spavento è stato fortissimo.

Per fortuna, la tigre ha riconosciuto immediatamente i suoi domatori e li ha lasciati avvicinare senza aggredire nessuno. È entrata nel camion e il pericolo è rientrato.