Durante il secondo tempo di Roma-Frosinone è stata spinta una donna dalle scale della curva Nord. Il fatto è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza, grazie la Digos ha arrestato un ultrà giallorosso.

Il movente … un tatuaggio

Stando a quando dicono le autorità, il movente sarebbe un tatuaggio con lo stemma del Liverpool sulla gamba del marito della povera donna. Di fatti, l’uomo è stato accerchiato con fare minaccioso da altri tifosi giallorossi (tra cui l’uomo arrestato) suscitando la preoccupazione della moglie, che è poi andata in suo soccorso e ha ricevuto uno spintone che l’ha fatta precipitare dalle scale.

Chiamata l’ambulanza e portata la donna in ospedale, l’uomo è rimasto tranquillamente a vedere la partita come se nulla fosse. Solo dopo un’accurata ispezione delle immagini registrate, è stato possibile riconoscere ed identificare l’uomo colpevole.

Per la donna per fortuna niente di grave, nel giro di 30 giorni dovrebbe guarire completamente.

Ma perché tutto questo per un tatuaggio del Liverpool?

Probabilmente la rovinosa sconfitta della Roma in Champions League, proprio contro il Liverpool, risulta essere una ferita ancora aperta. Infatti quella devastante sconfitta per 5-2 in favore del Liverpool, del 24/04/2018, decretò la fine del cammino giallorosso in Champions League, un cammino che tanto aveva fatto sognare i tifosi giallorossi.