Roma è tra le città più affascinanti al mondo: la sua storia è leggenda, studiata da Oxford a Harvard. Non c’è una sola persona al mondo che non voglia visitare la Capitale d’Italia prima di morire.

Visitare Roma grazie al tour dei Sette Colli

Come tutti i romani sanno, la leggenda vuole che Roma sia stata costruita su sette colli. La città si insedia in un territorio particolarmente fertile e ricco di arte e di cultura: ogni angolo di Roma ci racconta la sua magnificenza e la storia dei grandi Re e Imperatori.

Viaggiare a Roma in pochi giorni è quasi impossibile. Questa città richiede molta attenzione per essere studiata e riscoperta. Pensate che i sette colli portano i nomi di Aventino, Celio, Palatino, Viminale, Quirinale, Campidoglio ed Esquilino.

Suddividere il proprio viaggio a Roma in base alle tappe dei sette colli può essere un’ottima idea, soprattutto se non si ha a disposizione moltissimo tempo. In questo modo, potrete scoprire non una, ma ben sette particolarità di Roma.

Storia, cultura e patrimonio artistico senza tempo: questa è Roma

C’è da dire, inoltre, che Roma mette a disposizione dei propri turisti una vastità di guide turistiche da non sapere quale scegliere: non preoccupatevi, dunque, e affidatevi soprattutto al loro sapere.

Di seguito, ti lasciamo una mini guida sui posti da visitare assolutamente se ti trovi nella Città Eterna:

  • Celio: tra i posti, vi consigliamo la Basilica di Santo Stefano e la Villa Celimontana. Se siete appassionati di musica jazz, quest’ultima è perfetta. Potrete ammirare l’immensità di Roma dall’alto e osservare il Colosseo;
  • Palatino: la leggenda dei sette colli ci suggerisce che proprio dal Palatino si insidiò Roma. Qui potrete passeggiare accanto alla vera storia romana: i Fori Imperiali, le residenze (purtroppo ormai in decadenza) dei grandi Imperatori;
  • Campidoglio: Roma è certamente la città dei Musei, e il Campidoglio è il suo cuore principale. Qui avrete a disposizione l’imbarazzo della scelta, tra una visita al Tevere, fino all’Arco di Tito, per culminare a Trastevere. La Piazza del Campidoglio, poi, è pura poesia;
  • Viminale: tra i sette colli, il Viminale è conosciuto per essere il più piccolo. Una curiosità legata al suo nome lo vuole come un posto in cui, nel passato, fosse pieno di piante di vimini. Che cosa potete visitare qui? Be’, la Sede del Ministero dell’Interno, il Teatro dell’Opera, le Terme di Diocleziano e la Piazza della Repubblica;
  • Quirinale: si trova molto vicino al Campidoglio. Un edificio di importanza nazionale è il Palazzo del Presidente della Repubblica;
  • Esquilino: è certamente tra i colli più complicati da visitare, perché è molto vasto e ospita moltissime attrazioni, oltre a essere il cuore della Stazione Termini. Vi citiamo la Basilica di Santa Maria Maggiore, il Quartiere Monti e il Monumento di Minerva Medica;
  • Aventino: questo colle dà sul Circo Massimo. Tra i posti da visitare, vi consigliamo il Giardino degli Aranci: la vista sulla città da qui è a dir poco mozzafiato. Ottimo per una passeggiata romantica al tramonto e per terminare la vostra visita storica a Roma!